ATTUALITA' Notizie 

Cantine Teanum, al via la festa del Novello tra musica e solidarietà

Like
Like Love Haha Wow Sad Angry

Schermata 11-2456969 alle 16.22.38di Ciro Mancino

È giunto ormai alla sua ottava edizione, la Festa del Novello di Cantine Teanum. L’appuntamento in programma sabato e domenica a partire dalle 20 presso le cantine di via Croce Santa, rappresenta per l’azienda il momento più importante dell’anno per condividere con tutti i cittadini di San Severo e non il vino novello. Il novello da sempre sottovalutato, è per il nostro territorio una icona. Per quest’anno la novità assoluta della festa organizzata dalla Cantina è rappresentata dal promuovere ed incentivare la cultura dei Suoni di Capitanata e la ricostruzione dell’impianto sportivo di Peschici. Parte quest’anno un festival che vuole essere un raduno annuale dei migliori gruppi tradizionali della capitanata (tavoliere, gargano e subappennino dauno), per riscoprire la cultura musicale del nostro territorio. Durante i due appuntamenti si esibiranno 6 artisti. Sabato 8 Novembre apriranno le danze i “Pratapapumpa folk” gruppo apricenese che, sulle orme del concittadino Matteo Salvatore, interpreta i suoi pezzi in maniera magistrale. A seguire si esibirà “Narazio Tartaglione”, cantautore sanseverese che con il suo “Canzoniere di San Severo” (giunto al sesto volume) ha voluto celebrare il suo paese natale, riscoprendo canti della tradizione e componendo nuovi brani in lingua dialettale; poi ancora padroneggerà il nostro palco il noto gruppo dei “Cantori di Carpino”, orgoglio del nostro Gargano, che rappresentano lo stile, la storia e la musica di Carpino. Ai fantastici cantori va il merito d’aver innalzato il piccolo comune pugliese a patria del folklore italiano, in occasione del Carpino Folk Festival. Ad allietare la serata con le loro danze il progetto Aria Sonora da Sannicandro Garganico. Domenica 9 novembre il festival continuerà con altri tre grandi gruppi. Dapprima “I Viatcar” gruppo di Ischitella che interpreterà diverse tarantelle della tradizione ischitellana e garganica; a seguire “i Peranzana” esordiente gruppo sanseverese, concepito e diretto dal M° Davide Dell’Oglio, profondo conoscitore delle sonorità tradizionali sanseveresi, che mescola musica e teatralità per ricreare le più belle canzoni “paesane”. Chiuderà  la rassegna, la formazione lesinese dei “Heimarmène” che ripropongono in una chiave molto particolare diverse tarantelle garganiche.  Con la collaborazione della “Enogastronomia da Alfredo” le due serate serviranno a raccogliere fondi per il nostro Gargano ed in particolare per Peschici.

Like
Like Love Haha Wow Sad Angry

Articoli sullo stesso argomento

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: