ottica teatroATTUALITA' 

Vittime di furto, i titolari dell’Ottica del Teatro “Non molliamo, questa è casa nostra”

16839472_10207770500996257_518918171_n

di Ciro Mancino

A distanza di due mesi dal furto ai danni dell’ ‘Ottica del Teatro’, la redazione di Sansevero.tv ha incontrato i proprietari dell’esercizio commerciale, Ida e Nicola che guardano speranzosi al futuro.

Proseguono in città le rapine e i furti. Quali sono le aspettative di voi commercianti per il futuro?

Dal giorno dopo la rapina abbiamo messo in atto quella che in psicologia si chiama resilienza: un atteggiamento propositivo di fronte al problema. È questa la possibile ‘soluzione’ che sentiamo di suggerire a chi, come noi, ha subito un furto. È inutile piangersi addosso o recriminare contro qualcuno; dobbiamo credere nel lavoro delle istituzioni e guadare, anche se non è facile, al futuro con speranza.

Un episodio come questo può portare gli imprenditori a trasferirsi in un’altra città. Cosa ne pensate?

A cosa serve scappare? Se tutti i commercianti di San Severo vittime di rapine dovessero chiudere le loro attività per trasferirsi in un altro paese, che ne sarebbe della nostra città? Per tali ragioni noi restiamo qui. Questa è casa nostra. E poi vogliamo bene ai nostri clienti.

Ora che il furto è avvenuto vi siete protetti con un robusto cancello. Che effetto fa avere questa ‘nuova veste’?

Certamente non è il massimo, ma non potevano farne a meno. Abbiamo dovuto optare per una soluzione che ci garantisse più protezione mettendo in secondo piano l’estetica del negozio. Comunque al di la dei cancelli, l’importante è fare tesoro di ogni esperienza positiva o negativa che sia. La rapina ci ha destabilizzati, abbiamo preso le giuste precauzioni e adesso siamo ripartiti per garantire, come sempre ai clienti, il massimo della professionalità e originalità dei nostri prodotti.

Related posts

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: