L’Istituto Tecnico Agrario presente alla 175^ edizione della Fiera di Ottobre

| 09/10/2017, 11:14

disangroAnche per quest’anno la Fiera di Ottobre, arrivata alla 175^ edizione, ha raccolto in Piazza IV Novembre i cittadini sannicandresi e non solo nei giorni 1-2-3 ottobre. Tra i vari stand della fiera ha fatto ritorno, dopo qualche anno di assenza, l’Istituto Tecnico Agrario “ M. Di Sangro” di San Severo.

L’ ITAS, diretto dal Preside Vincenzo Campagna, ha da sempre avuto un grande bacino di utenza a Sannicandro Garganico, formando negli anni gli studenti che hanno scelto per la loro vita la strada dell’agricoltura.

Ebbene, in questa 175° edizione della fiera, una rappresentanza di alunni sannicandresi ha voluto presentare la propria scuola e illustrare ai visitatori dello stand le attività svolte nell’Istituto.

L’Istituto sanseverese, rappresentato dagli alunni frequentanti i corsi di Viticoltura ed enologia e di Trasformazione e produzione, ha proposto alcuni dei suoi prodotti tra i quali distillati, spumante, vino, olio E.V.O e due varietà di olive poco conosciute nel territorio sannicandrese ovvero la Nocellara del Belice ( proveniente dalla Sicilia ) e la famosa Peranzana, perla verde del territorio compreso tra San Severo, Torremaggiore e San Paolo di Civitate.

Lo stand, inizialmente accolto con scetticismo dal pubblico, si è poi reso protagonista grazie alla preparazione dei ragazzi presenti, in particolare Aurora Cursio ( 5^ A ), Angelo Cursio, Nazario De Luca, Marco Contessa ( 3^ C ), Ilenia Soccio ( 3^ A ), Michele D’Andrea ( 2^ B ), Michela Campagna ( 2^ A ), che hanno dimostrato di avere una buona conoscenza del nostro territorio. Angelo Ronca ( alunno di San Marco in Lamis ) e Angela Mobilia ( alunna proveniente da Castelnuovo della Daunia) hanno saputo ben illustrare ai visitatori le diversità territoriali autoctone presenti tra il Gargano ed il Subappennino.

Nel corso dell’ultima serata, si è svolto un incontro con i Periti agrari Lello Vocale e Nicola Ciavarrella ( peraltro ex alunni proprio del Di Sangro ), per cui i ragazzi hanno potuto confrontarsi e constatare il livello di preparazione che permette di conseguire la propria scuola e avere un primo contatto reale sui possibili sbocchi lavorativi.

In conclusione, si può affermare che è stato un piacere scoprire l’interesse di questi giovani che rappresenteranno il futuro del settore agricolo, peraltro colonna portante del nostro paese e primario interesse formativo a cui si rivolge lo storico Istituto sanseverese.

Tags: , , ,

Category: ATTUALITA'

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: