Anna Lisa TardioNotizie POLITICA 

Anna Lisa Tardio, “consiglio passerella ecco perché voterò contro la fiducia al sindaco”

Anna Lisa Tardio“La responsabilità nei confronti della città e di quanti hanno creduto che il progetto Bene Comune avrebbe contribuito a migliorare la qualità della vita dei sanseveresi mi spinge a confermare il mio voto negativo al programma di fine mandato che il sindaco porterà in consiglio”.

Così Anna Lisa Tardio, consigliere comunale eletta nelle liste del Partito Democratico, ma indipendente da alcuni mesi, conferma l’attività di opposizione all’amministrazione Miglio e ne spiega i motivi.

“Durante i primi due anni di amministrazione Miglio – spiega il consigliere Tardio -, ho lavorato assiduamente per realizzare i punti politico-programmatici del programma elettorale. Tuttavia dopo tanto impegno ho visto che la direzione politico- amministrativa intrapresa dal Sindaco e dall’esecutivo non rispecchiava in pieno gli impegni assunti con i nostri elettori. Per esempio sul compostaggio abbiamo sempre auspicato un impianto pubblico, invece ci ritroviamo un impianto privato. Di conseguenza ho deciso di lasciare la maggioranza, dichiararmi indipendente e passare all’opposizione”.

Secondo il consigliere di minoranza, inoltre, il documento che il primo cittadino sottoporrà al consiglio consisterebbe ancora una volta in un elenco di buoni propositi senza indicare nel dettaglio modi e tempi di realizzazione.

“La passerella che si svolgerà il 7 novembre in consiglio comunale – prosegue Tardio -, rappresenta una pagina pseudo politica inconsistente che non risponde alle richieste dei cittadini né tanto meno a quel patto elettorale stretto con quanti hanno creduto in noi e nel programma sottoposto. Nel documento su cui il Sindaco chiede la fiducia si è cercato di giustificare con paroloni e inserendo anche iniziative non propriamente dell’amministrazione comunale i tre anni di mandato. Intanto cosa é stato fatto é sotto gli occhi di tutti ed é troppo poco rispetto a quello che la città si aspettava. Sarebbe bastato prendere il programma elettorale sfogliarlo e chiedere agli assessori di attuarlo. Purtroppo si é persa una occasione importante e per me é un atto di responsabilità riconoscerlo”.

Related posts

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: