ATTUALITA' Notizie 

Al via dal 12 giugno all’estumulazione di sessanta salme nell’area del cimitero antico

Like
Like Love Haha Wow Sad Angry

Dal prossimo 12 giugno si procederà all’estumulazione di sessanta salme site nel blocco denominato “I Frascolla”, situati nella parte destra del Cimitero comunale storico. L’amministrazione ha invitato tutti i parenti in vita dei defunti tumulati nei suddetti blocchi con contratti stipulati prima del 1919, a contattare entro il 10 giugno 2018, il Servizio Cimiteriale muniti di contratto di concessione o documento equivalente, al fine di dimostrarne l’effettiva titolarità. Dopo tale data qualora non si fosse proceduto a dimostrare la titolarità concessoria dei loculi occupati da defunti con contratti stipulati prima del 1919, si procederà d’ufficio ad effettuare le estumulazioni previste nel presente proclama. I parenti in vita che abbiano interesse a depositare i resti mortali dei propri defunti in ossari, loculi o tombe avute in concessione, dovranno inoltrare richiesta scritta al Servizio Cimiteriale Comunale. Se allo scadere di concessioni non sussiste domanda di collocazione di resti mortali questi ultimi saranno collocati in ossario Comune. “E’ un momento importante ed atteso da anni – dichiara l’Assessore Michele Del Sordo -, nell’attesa della costruzione dei nuovi loculi da parte di quest’Amministrazione Comunale è doveroso garantire la tumulazione attuando interventi urgenti ed ormai indifferibili nel tempo. Ecco perché si procederà a questo intervento che garantirà la normale tumulazione per alcune decine di feretri. I tempi sono ristretti, in maniera tale da avere quanto prima la disponibilità dei loculi”.

Ecco i testo integrale dell’avviso pubblico del contenente ogni utile indicazione.

•       che allo stato attuale i posti in loculi, liberi e non concessionati, all’interno del Cimitero comunale di San Severo, risultano essere in numero insufficiente per garantire la normale tumulazione della salme per l’anno in corso;
•       che è nelle intenzioni dell’Amministrazione comunale la costruzione di un nuovi loculi cimiteriali;
•       che nell’attesa della costruzione dei nuovi loculi, corre l’obbligo da parte dell’amministrazione di garantire la sepoltura dei feretri, attuando interventi urgenti, al fine di scongiurare problematiche di carattere igienico sanitario;
•       che lo strumento ordinario, previsto dal DPR 285/90, per risolvere tale problematica consiste nella estumulazione delle salme tumulate da oltre 99 (novantanove) anni così come previsto dall’art. 98 del “Regolamento di polizia mortuaria”;
•       che pertanto si rende necessario, per le motivazioni innanzi riportate, l’indispensabile, urgente e non rinviabile intervento di estumulazione massiva ordinaria al fine di riacquisire al patrimonio del Comune, loculi da destinare a  nuove tumulazioni;
•       che con Determinazione dirigenziale n. 787 del 04/05/2018, emanata ai sensi dell’art. 95 del “Regolamento di polizia mortuaria”, ed avente oggetto ”Attività di estumulazione ordinaria. Approvazione schema pubblico proclama di estumulazione ordinaria”, è stata disposta l’esecuzione delle operazioni cimiteriali relative alle estumulazioni ordinarie nel rispetto delle modalità d’intervento in essa contenute;
•       che è necessario procedere ad ottemperare a quanto stabilito dalla suddetta Determinazione dirigenziale;
•       che è possibile attivare un primo intervento di estumulazione dei loculi siti nel blocco loculi denominato “I Frascolla”, situati nella parte destra del Cimitero comunale storico, specificamente identificati, la cui elencazione è disponibile presso gli Uffici del servizio cimiteriale comunale, per i quali ricorrono le condizioni descritte a seguire;
SI AVVISA
Che, a partire dal 12 giugno 2018, si procederà alla estumulazione delle salme poste in 60 loculi siti nel blocco denominato “I Frascolla”, situati nella parte destra del Cimitero comunale storico, specificamente identificati, la cui elencazione è disponibile presso gli Uffici del servizio cimiteriale comunale, che risultino tumulate da più di 99 anni ed i cui contratti risultino essere scaduti al fine di riacquisire al patrimonio comunale i loculi a suo tempo concessionati e venuti a scadenza, e di consentire la loro nuova utilizzazione.
Presso gli Uffici comunali di via Martiri di Cefalonia e presso gli Uffici comunali siti nel Cimitero è presente apposito elenco delle salme soggette alla presente procedura di estumulazione ordinaria.
Si invitano tutti i parenti in vita dei defunti tumulati nei suddetti blocchi con contratti stipulati prima del 1919, a contattare entro il 10 giugno 2018, il Servizio Cimiteriale muniti di contratto di concessione o documento equivalente, al fine di dimostrarne l’effettiva titolarità. Dopo tale data qualora non si fosse proceduto a dimostrare la titolarità concessoria dei loculi occupati da defunti con contratti stipulati prima del 1919, si procederà d’ufficio ad effettuare le estumulazioni previste nel presente proclama. I parenti in vita che abbiano interesse a depositare i resti mortali dei propri defunti in ossari, loculi o tombe avute in concessione, dovranno inoltrare richiesta scritta al Servizio Cimiteriale Comunale. In questo caso, le ossa dovranno essere preliminarmente raccolte all’interno di cassettine di zinco secondo quanto prescritto dall’art. 36 del DPR 285/90.
Si potranno deporre i resti mortali in cellette ossario, loculi o tombe in concessione, previa domanda degli aventi diritto per il quale sia stato concesso l’uso con regolare contratto, ferma restando la durata della concessione e con oneri a carico degli aventi titolo, (coniuge o parente in linea retta del defunto o persona che intende con motivato titolo occuparsi della pietas del defunto della cui sepoltura nessuno si è preso cura), previa verifica da parte del personale cimiteriale circa la sussistenza delle possibilità tecniche. Se allo scadere di concessioni non sussiste domanda di collocazione di resti mortali questi ultimi sono collocati in ossario Comune.
Se il cadavere estumulato non è in condizioni di completa mineralizzazione e salvo che diversamente non disponga la domanda di estumulazione, esso è avviato per l’inumazione in campo Comune previa apertura della cassa di zinco, al fine di consentire la ripresa del processo di mineralizzazione, o ritumulato in controcassa.
Le richieste degli aventi titolo relative alle resti mortali dei defunti estumulati dovranno esser formulate con dichiarazione di atto notorio o autocertificazione resa ai sensi del DPR 445/2000. Si ribadisce che il trattamento prestabilito dei resti mortali per i quali sussiste il disinteresse dei familiari (in mancanza di richiesta scritta da parte degli aventi titolo circa la destinazione), viene ordinariamente individuato nella loro collocazione presso l’ossario Comune. Le estumulazioni saranno calendarizzate a partire dal 18 maggio 2018.

Like
Like Love Haha Wow Sad Angry

Articoli sullo stesso argomento

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: