MatinternoCULTURA Notizie 

Al Mat i tesori rurali futuro per l’economia del territorio

MatinternoIl progetto “Profumi del mondo antico” finanziato con i fondi del programma di Sviluppo Rurale della Regione Puglia con 170mila euro permetterà ai testori rurali del territorio di essere volano di sviluppo per l’economia locale grazie al progetto comunale. Sede del progetto sarà il museo dell’Alto Tavoliere diretto da Elena Antonacci. Il progetto supportato dalla sinergia Comune – Gal Daunia Rurale nasce nell’intento di creare una nuova ruralità, intesa come volano d’innovazione sociale ed opportunità di sperimentazione di nuovi modelli di welfare, in cui i concetti di produzione, ricchezza ed erogazione di servizi sono strettamente legati o del tutto coincidenti. “Il progetto “Profumi del mondo antico” – spiegano da palazzo Celestini – mira a favorire, da parte della comunità locale ed attraverso le competenze del Mat di piazza San Francesco, la riscoperta dei valori legati all’architettura rurale del territorio, ai tradizionali mestieri agricoli, alle produzioni tipiche locali e ad un’educazione alimentare eco-consapevole, orientata al consumo dell’olio, del vino e del grano”. Nella sede museale verranno attuati servizi a carattere didattico, culturale e ricreativo come laboratori didattici riservati ad alunni della scuola primaria come Enosapiens, Sulle strade dei pastori, Sapori d’inverno: l’olio, Voglio fare…l’agricoltore, Dal chicco…al pane e Un giorno in masseria. Inoltre ci saranno attività a carattere prevalentemente ludico come il Gran Premio del Tratturo e Oggi ti spiego io l’antica agricoltura!. Per gli studenti della scuola superiore saranno allestiti seminari di studio, di approfondimento e perfezionamento di breve durata come Cantine diVINE, Oil Camp e Storie d’Oro mentre per gli adulti ci sanranno eventi di carattere culturale e ricreativo miranti alla divulgazione e promozione dei servizi avviati. Nel chiostro del Mat saranno infatti allestite attività come una rassegna cinematografica dal titolo Cine-pancotto, Profumi del mondo antico, Sussurri d’altri tempi e Oggi cucino io che intendono offrire nuovi spunti cercando di coinvolgere i partecipanti sul terreno delle esperienze sensoriali, testando la capacità di conoscere e riconoscere sapori, aromi, colori e consistenze. Il progetto mira a valorizzare l’olio locale di peranzana ed alcuni laboratori didattici saranno svolti anche presso frantoi e cantine.

Related posts

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: